Un Cuore in Forma – Relazione 2015-2016

/Un Cuore in Forma – Relazione 2015-2016

RELAZIONE FINALE “UN CUORE IN FORMA” 2015-2016

Il programma, articolato in dieci incontri nell’intero arco dell’anno, è stato svolto sia all’interno della palestra “Villaggio Sant’Antonio a Novanta Padovana”, che all’esterno della struttura, con l’obiettivo di avvicinare al mondo dello sport i ragazzi stimolando il loro interesse con numerosi giochi ed esercitazioni, sempre misurati in base alle capacità di ognuno. Quest’anno inoltre abbiamo deciso di far partecipare all’attività motoria anche i fratelli dei nostri ragazzi, scelta molto apprezzata dalle famiglie!

Le attività in palestra sono state organizzate sia in modo ludico che con esercizi fisici mirati, con lo scopo di far conoscere, apprendere e sviluppare le capacità condizionali (la velocità, la forza e la resistenza) e le capacità coordinative (l’equilibrio, la coordinazione oculo manuale e oculo podalica, la differenziazione, l’organizzazione spazio-temporale, il ritmo, la capacità di reazione e la combinazione dei movimenti), ponendo particolare attenzione agli sport di squadra e ai giochi di collaborazione tra grandi e piccoli.

Tutti i bambini e ragazzi che hanno aderito al progetto, in tutto 20 partecipanti, sono seguiti costantemente dalla Pediatria di Padova ed eseguono test da sforzo annuali che certificano la loro idoneità fisica.

Ecco il calendario delle lezioni svolte in palestra il sabato pomeriggio con orario 15.30-17.30

Sabato 10 ottobre

Sabato 14 novembre

Sabato 12 dicembre

Sabato 16 gennaio

Sabato 13 febbraio

Sabato 05 marzo

Sabato 02 aprile

Le attività indoor si sono concluse i primi di aprile, per dare spazio poi alle uscite: la Maratona del Santo il 17 aprile dove con entusiasmo e soddisfazione abbiamo partecipato alla stracittadina di 5 km; mentre a maggio siamo andati al Bowling di Rubano e abbiamo fatto un super torneo, dove hanno partecipato anche i genitori.

Infine, il 4 giugno il corso si è concluso con la Festa del Cuore a Paese, meeting sociale svolto in collaborazione con le associazioni di volontariato e sportive del territorio. Una giornata ricca grazie ai giochi fatti all’aperto assieme ai nostri ragazzi.

OBIETTIVI

Col presente progetto si sono realizzati i seguenti obiettivi, qui sinteticamente presentati

Parte fisico/motoria:

  1. far aumentare nei ragazzi il desiderio di trovare un personale equilibrio
  2. far conoscere, apprendere e sviluppare le capacità coordinative (l’equilibrio, la coordinazione oculo manuale e oculo podalica, la differenziazione, l’organizzazione spazio temporale, il ritmo, la capacità di reazione e la combinazione dei movimenti)
  3. far conoscere, apprendere e sviluppare le capacità condizionali (la velocità, la forza e la resistenza)
  4. riconoscersi nel proprio fisico
  5. scoprire un proprio “stile di essere”, anche sportivo pur avendo una cardiopatia congenita

Parte psicologico/sociale e relazionale:

  1. Promuovere il benessere globale e la qualità di vita dei bambini/ragazzi con cardiopatie
  2. Favorire la consapevolezza delle loro abilità e competenze malgrado la malattia
  3. Migliorare l’autostima e l’autoefficacia dei bambini/ragazzi
  4. Sostenere la motivazione nell’impegno verso le attività sportive
  5. Incrementare le relazioni sociali
  6. Offrire opportunità di svago e divertimento per i partecipanti e i loro genitori
  7. Creare occasioni di condivisione dei propri vissuti emotivi intorno allo sport per i bambini/ragazzi

I responsabili operativi:

    • la dott. Mara Segati e il dott. Michele Berton, laureati in Scienze Motorie che hanno programmato le lezioni e le uscite sportive, e hanno lavorato tutto l’anno in palestra a contatto diretto con i ragazzi
    • La dottoressa Giulia Bordin che ha monitorato costantemente lo stato di salute dei ragazzi durante l’attività fisica.

Tutto lo staff presente in palestra durante gli incontri è stato molto soddisfatto nell’osservare il costante impegno di ogni singolo partecipante teso a migliorarsi, la coesione e la comunicazione che va consolidandosi di anno in anno all’interno del gruppo e la perseverante collaborazione dei genitori che credono fermamente in un progetto come questo.

2018-11-19T15:10:26+00:00