CONEGLIANO – Domenica 18 ottobre gli impianti sportivi di Conegliano e in particolare il complesso “Luciano Daminato” in Viale dello Sport saranno festosamente invasi da una folla di 900 piccoli rugbisti, di età tra i 6 e i 12 anni, provenienti da tutto il  Triveneto, in rappresentanza di dodici società sportive.

 

I ragazzi si sfideranno nelle rispettive categorie in una serie di match validi per il Trofeo “Città di Conegliano”, Memorial Angelo Piccoli, giunto alla sesta edizione e organizzato dal Conegliano Rugby.

 

Nel mondo del rugby questo è ormai un appuntamento atteso e da tutti conosciuto semplicemente come il “trofeo per Angelo”, dedicato a quel meraviglioso bimbo biondo che se n’è andato troppo presto, ma che sarebbe certamente diventato un giocatore di rugby, come i fratelli, come il padre Riccardo, oggi presidente e direttore sportivo del Conegliano Rugby: “Angelo è il nostro terzogenito che all’età di 18 mesi si è improvvisamente ammalato  – racconta il presidente  – di una “miocardite linfocitaria” da un virus probabilmente migrato da una semplice influenza. Il suo calvario è durato tre mesi, due dei quali trascorsi nel reparto di Cardiologia di Padova dove abbiamo avuto la fortuna di incontrare l’Associazione “Un Cuore Un Mondo Padova”, che dà aiuto e sostegno ai genitori nella drammatica esperienza della malattia del proprio figlio.

 

Il Torneo “Angelo Piccoli”  è nato dall’esigenza mia e di mia moglie di ricordarlo. Come presidente del Conegliano Rugby, quale migliore occasione di poterlo fare tramite un torneo di minirugby dove poter ritrovare centinaia di bambini che si rincorrono e giocano su un terreno di gioco. Mentre io ho trovato nel torneo di rugby la mia via di fuga, mia moglie l’ha trovata nella corsa organizzando degli eventi legati all’Associazione “Un Cuore Un Mondo”, nelle maratone di Padova e Parigi (le due città dove Angelo è stato ospedalizzato) e organizzando la Corsa in Rosa (che è in programma il prossimo 22 novembre a San Vendemiano, ndr)».

 

Sarà un’edizione record con ben 48 squadre in gara che si fronteggeranno nelle partite di qualificazione a partire dal Kick off delle 9 di mattina, mentre dopo la pausa –ristoro (un enorme pranzo per oltre 1000 persone, realizzato con il contributo di Ariele del Gruppo Ecor e Roberto Alimentare) sarà la volta delle finaliste. Il torneo è riservato alle compagini Under 8, Under 10 e Under 12, mentre per gli Under 6 (possono giocare anche i bimbi di 5 anni) ci sarà un mini-torneo non competitivo che darà modo ai bambini di divertirsi, mescolandosi tutti insieme in un gioco-partita. Le società partecipanti, oltre al Conegliano Rugby, saranno: Alpago Rugby, Benetton, Rugby Casale, Monti Rovigo, Leonorso Udine, Rugby Paese, Rugby Piave, Udine FFC Junior, Valsugana Rugby, Villorba, e Vittorio Veneto Rugby. Ogni società potrà poi attrezzarsi per il famoso “terzo tempo” delle partite, approfittando delle cucine e della collaborazione di molto volontari, tra cui il Gruppo Alpini.

 

Il Torneo per Angelo, se pur premierà le squadre vincenti (finali e premiazioni sono previste per le 16 circa), tuttavia rimane per ragazzi, genitori, volontari e dirigenti un’autentica festa dello sport, senza animosità e litigi, perché nel rugby si gioca con un avversario, non contro un avversario e il cui autentico scopo rimane creare amicizia, occasione di incontro e di sano divertimento.

 

L’articolo è tratto da “Oggi Treviso”: http://www.oggitreviso.it/mini-rugby-angelo-campo-900-atleti-119570