Quando un genitore scopre che il proprio bambino è affetto da cardiopatia congenita

//Quando un genitore scopre che il proprio bambino è affetto da cardiopatia congenita

La paura, la rabbia, il senso di impotenza e quello di colpa sono tutte emozioni che un genitore vive quando scopre che il proprio bambino è affetto da cardiopatia congenita. Grazie al racconto di Federica Durano capiamo che anche i sentimenti più negativi sono naturali e utili alla presa di coscienza del problema. Un problema che esiste e che può scuotere la coppia, la famiglia, a volte anche le amicizie e che spesso comporta discussioni o al contrario lunghi silenzi. Per affrontarlo serve la forza ma è anche normale avere dei momenti di debolezza e non ci si deve vergognare. Fondamentale cercare di lasciarsi aiutare e a volte, fermarsi, per ricaricare le energie.

2017-07-27T15:56:17+00:00

Leave A Comment